domenica 28 febbraio 2016

Il garofano bianco






Il garofano bianco, non rosso come il titolo di un noto romanzo di Elio Vittorini uscito a puntate sulla rivista Solaria agli inizi degli anni '30.
Il mio è un semplice garofano carico di petali bianchi e puri. Un'idea semplice eppur vistosa per arricchire credenze e antichi comò. I classici angioletti e pendenti sono stati ormai congedati... via libera ai fiori, rigorosamente all'uncinetto!


Spero vi piaccia :)

venerdì 26 febbraio 2016

Il mio fiore petaloso ma non odoroso


Impazza sul web e sulla bocca di tutti la tenera storia del piccolo Matteo e della sua maestra. Il bimbo durante un compito sugli aggettivi ha definito un fiore «petaloso» e la maestra Margherita anziché bacchettarlo, ha deciso di inviare tale termine all’Accademia della Crusca per una valutazione. Quest'ultima ha accettato la formazione del nuovo aggettivo spiegando che affinché le nuove parole vengano accolte in un vocabolario è necessario che tante persone inizino ad usarle nella quotidianità.
A me, personalmente, questo aggettivo piace e probabilmente inizierò a farne abuso... come in questo caso: non trovo aggettivo migliore per descrivere questo fiore all'uncinetto! Eppoi avete visto che fine gli ho fatto fare? Ornamento di una chiave per una credenza d'altri tempi!
Dai, sprigionate anche voi la fantasia!


Spero vi piaccia :)



mercoledì 24 febbraio 2016

La serpentina tutta bianca



La serpentina tutta bianca. Il suo nome nasce dai "fiorellini" che disposti in semicerchio intorno al singolo centrino si uniscono tra loro sino a formare una serpentina che percorre, in lungo e in largo, tutto il centrotavola. Per dar più risalto alla serpentina i fiorellini possono essere di un colore differente... io ho preferito il tono su tono per dare un'idea di eleganza e sobrietà all'intero centrotavola ma ciò non toglie che giocando con la fantasia si riesca a dare maggior spicco alla sua sinuosità, raggiungendo un risultato ancor più bello e regale!

Spero vi piaccia :)

lunedì 15 febbraio 2016

Il centrotavolone






Lo scorso anno, di questi tempi, ho acquistato un tavolone per il mio nuovo living. Lo chiamo tavolone perchè è molto più di un grande tavolo: è allungabile, con 24 posti a sedere, spazioso e quasi regale. Un tavolone appunto. Una volta saziata la soddisfazione che puntualmente segue l'acquisto, al primo pranzo ho subito realizzato che una semplice tovaglia non fosse sufficiente, era necessaria una tovagliona (non solo per la lunghezza ma quanto più per la larghezza, assurdo)!! E secondo voi, un tavolone del genere si accontenta di un semplice centrotavola? Certo che no! Ho impiegato un annetto buono per capire quale fosse quello più adatto e che non risultasse striminzito su un tavolo del genere... ed eccolo: il centrotavolone!!

Spero vi piaccia :)

domenica 7 febbraio 2016

Non solo a Natale...





Natale è ormai passato eppure non ancora mi decido a togliere questo centrotavola. Ogni volta che sto per farlo penso che in fondo non sia giusto dare al massimo un mesetto di visibilità ad un centrino solo perchè ha delle rifiniture dorate. Non voglio castigarlo per la sua raffinata vistosità.
E così lo lascio ancora lì... magari anche fino al prossimo Natale!

Spero vi piaccia :)